Notte di San Lorenzo, istruzioni per l’uso

Mancano poche ore alla Notte di San Lorenzo.

Dal sito http://www.astroperinaldo.it alcune notizie dettagliate. La tradizione  indica il 10 Agosto come notte migliore per l’osservazione dello sciame meteorico delle Perseidi, chiamate famigliarmente “lacrime di San Lorenzo”,  ma la massima attività si è in realtà spostata nella notte tra il 12 ed il 13 Agosto, è sempre utile ricordare che si possono osservare, in numero minore,  da fine Luglio ad oltre la metà di Agosto. Questo fenomeno, che fu registrato già dai cinesi nel 36 d.C., trovò spiegazione solo nel 1856, grazie all’astronomo italiano Giovanni Virginio Schiaparelli, che riuscì ad associarlo ad una cometa, la Swift-Tuttle.
Quando la Terra incrocia nella sua orbita i detriti lasciati da questa cometa possiamo osservare le più famose meteore dell’anno.
Quindi a dispetto del nome “stelle cadenti” in realtà si tratta di “polveri” e piccoli detriti che “cadendo” ad altissime velocità contro la nostra atmosfera la ionizzano e quindi la “illuminano”. Le Perseidi sono meteore molti veloci, impattano nell’atmosfera a circa 60km/s (216.000 km/h!), possono lasciare scie abbastanza persistenti che resistono per una manciata di secondi
Perché vengono chiamate Perseidi? Il nome deriva dal loro radiante, ovvero dal punto da cui sembrano provenire queste meteore,  situato nella costellazione del Perseo, che in Agosto vedremo sorgere intorno alle h22,30.
Più è alto nel cielo il radiante maggiore sarà il numero di meteore visibili. Nel caso delle Perseidi il miglior momento di visibilità si avrà dopo la mezzanotte, quando la costellazione del Perseo raggiungerà una buona altezza rispetto all’orizzonte.
Le Perseidi nel 2010. Il 2010 è un anno estremamente favorevole per l’osservazione di questo “spettacolo celeste”. Una falce di Luna ci accompagnerà nel cielo serale del 12, ma tramontando poco dopo le 21 la sua luce non disturberà l’osservazione delle stelle cadenti durante la notte. Nel momento di massima attività è prevista la visibilità di oltre 50 meteore  all’ora.
Quando e dove osservare le stelle cadenti di Agosto. Per osservare le Perseidi non servono binocoli o telescopi, il miglior modo per osservare le meteore è utilizzare semplicemente gli occhi.
L’unica condizione è osservare sotto un cielo buio, quindi allontanatevi più che potete dalle città! La zona da dove sembreranno provenire le meteore è situata nella costellazione del Perseo, visibile a NORD-EST già prima delle 23.
Non è difficile da individuare partendo dalle luminose stelle della costellazioni di Cassiopea.
Per una visione ottimale guardate la zona circostante al radiante, non concentrateci sempre su un’unica zona di cielo.
Incoraggiamo ad osservare dalla mezzanotte del 12 fino al mattino del 13, nel momento di massima attività dello sciame.
Non c’è altro da aggiungere, preparate i desideri e buone osservazioni!

(fonte http://www.astroperinaldo.it)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...